forno-a-microonde

FORNO A MICROONDE: UN ALLEATO IN CUCINA

Scongelare in pochi minuti, dimezzare i tempi di cottura e mantenere intatti i sapori naturali dei cibi. Sono queste le qualità principali del forno a microonde, un elettrodomestico adatto a soddisfare il desiderio di chi, pur avendo poco tempo a disposizione, non vuole rinunciare al piacere della buona cucina.

Accanto ai grossi limiti, che rendono questo sistema di cottura inadatto a molte preparazioni, esistono anche numerosi vantaggi, che vanno dal minor impiego di grassi al grande risparmio di tempo. L'importante, volendo utilizzare al meglio il forno a microonde, è saper sfruttare le sue potenzialità, impiegandolo solo in determinate preparazioni, seguendo le dosi degli ingredienti segnalate nelle ricette e facendo sempre riferimento alle tabelle dell'intensità e dei tempi di cottura.

Anche se il forno a microonde non permette di sostituire i metodi di cottura tradizionali, dove procedimenti come la rosolatura, la doratura e la gratinatura determinano la buona riusciuta di una ricetta, imparando a conoscerlo meglio si potrà scoprire come utilizzarlo per ottenere ottimi risultati.

Consigli per lo scongelamento dei cibi

Per scongelare in modo uniforme minestroni, stufati, sughi di carne e di pomodoro si consiglia di mescolarli alcune volte durante la fase di decongelamento. Per evitare la dispersione dei liquidi durante lo scongelamento, è necessario porre gli alimenti su di un piatto di raccolta. Gli alimenti congelati tagliati in piccoli pezzi o di piccole dimensioni possono essere cotti ancora surgelati; non è necessaria quindi la fase di scongelamento. Alcune parti (come le ossa presenti nelle carne) scongelano più rapidamente di altre: è importante quindi ricoprirle con carta di alluminio appena iniziano a cuocere. Dopo lo scongelamento a microonde, e prima della cottura, tutti gli alimenti necessitano di un periodo di riposo per tornare a temperatura ambiente.