cucinare-alla-griglia

COME GRIGLIARE IL PESCE

Il pesce, ad esempio orate, branzini e crostacei, preparato alla griglia viene valorizzato al massimo, poiché il suo delicato gusto non viene coperto da intingoli e condimenti.

Prima di iniziare

Scaldate la griglia a una temperatura media e, quando la griglia sarà diventata calda pulite le grate strofinandole con una spazzola di ferro e ungetele leggermente con olio d'oliva. Preparate il pesce, lavatelo, evisceratelo, ma non squamatelo. Prima di iniziare a grigliare verificate lo spessore dei pesci interi o dei filetti: il tempo di cottura per il pesce corrisponde a circa 10 minuti per ogni 2,5 cm di spessore, altezza che sarebbe meglio non superare per avere buoni risultati. Se il pesce è di grosse dimensioni incidetelo lateralmente praticandogli dei tagli trasversali sui lati, ciò permetterà al calore di penetrare meglio. Se il pesce non è stato marinato, spennellatelo più volte con olio o con vinaigrette durante la cottura.

La marinatura

Per esaltare al massimo il gusto del pesce alla griglia e per aggiungere sapore, è consigliabile farlo precedentemente marinare per circa 20 minuti in un condimento adatto. Fate attenzione a non prolungare troppo il tempo di marinatura, una durata eccessiva potrebbe rendere la carne del pesce troppo molle.

È cotto?

Per essere certi che il pesce cucinato alla griglia sia ben cotto basterà seguire alcuni semplici accorgimenti che vi permetteranno di non sbagliare. Controllate l'aspetto: il pesce perfettamente cotto appare opaco e non traslucido. Per verificarne la cottura infilate una forchetta nelle carni. Se usate una forchetta dotata di termometro, la temperatura dovrà essere di circa 140°C. Se preferite che il tonno o il salmone siano poco cotti, toglieteli dalla griglia quando la temperatura avrà raggiunto i 125°C per il tonno e i 130°C per il salmone. Gli spiedini di pesce devono raggiungere la temperatura di 140°C.

Pesci interi

Branzini, orate e pagelli possono essere cotti alla griglia senza nessuna farcitura; se desiderate potete insaporire internamente con fettine di limone e foglie di prezzemolo o alloro. Per dare più sapore, e non seccare troppo il pesce, si consiglia di spennellarlo con olio e di spolverizzare la superficie con un trito di erbe aromatiche. Per la cottura alla griglia le trote vanno pulite e farcite internamente con aglio e prezzemolo, esternamente vanno spennellate con olio.