cucina-vegetariana

LA STORIA ANTICA DEL VEGETARISMO

A differenza di quanto si creda comunemente, le origini della scelta vegetariana non vanno ricercate solo nel patrimonio della cultura orientale, ma anche nel pensiero dei filosofi classici e dei primi cristiani. Diversi riferimenti alla filosofia vegetariana si ritrovano in tutte le civiltà e in tutte le epoche storiche: nei testi dell'antico Egitto e dell'antica Grecia, nelle parole di Buddha e in quelle di molti pensatori della filosofia occidentale, come Leonardo da Vinci o Rousseau.

Anche diversi credo religiosi, come quello dei quaccheri, dei mormoni, di molti buddisti e degli hare krishna, tanto per citare i più noti, prescrivono l'eliminazione della carne dalla dieta. La maggior parte dei vegetariani si trova in India, dove la religione più diffusa è l'induismo, che prescrive la dottrina della non-violenza e l'astensione dal consumo di carne di manzo.

Nel nostro secolo il più noto sostenitore del vegetarismo e della non-violenza è stato Ghandi, ma tra i grandi personaggi del secolo si possono citare anche Martin Luther King, Franz Kafka, Simone Weil, Richard Wagner e Albert Einstein.