olio-extravergine-di-oliva

Leggiamo sempre l'etichetta!

Esistono altre diciture, spesso presenti in etichetta, che sarebbe bene valutare al momento dell'acquisto:

Prima spremitura: è un olio "vergine", non necessariamente extravergine, in quanto il risultato di una prima spremitura può essere un olio al quale mancano le caratteristiche indispensabili per rientrare nella categoria degli extravergini;

Olio dietetico: è sbagliato credere che gli oli che riportano questa dicitura facciano 'ingrassare di meno'; si tratta, in genere, di oli addizionati di vitamine e altre componenti essenziali, specificate in etichetta;

Light: olio definito 'leggero'; tuttavia essendo l'apporto calorico-energetico identico per tutti gli oli (compresi quelli di semi) non esiste modo di confermarne la presunta leggerezza. L'unica differenza potrebbe consistere in un sapore più delicato e in una colorazione meno intensa;

Spremuto a freddo: la lavorazione ottimale dell'olio d'oliva prevede che, durante tutto il processo produttivo, vengano mantenute le temperature più basse possibili al fine di conservare il più possibile inalterate le caratteristiche del prodotto finale.