informazioni-nutrizionali

IL METABOLISMO

Il termine 'metabolismo' indica il complesso delle reazioni chimiche che avvengono in ogni organismo vivente. Ogni giorno, nell'organismo, a livello delle cellule e dei tessuti, si svolgono spontaneamente complesse reazioni biochimiche necessarie ad assicurare la sopravvivenza dell'organismo stesso. Il metabolismo è l'insieme di queste trasformazioni chimiche ed energetiche tese alla conservazione della materia vivente e alla produzione di energia. Le principali funzioni svolte dal metabolismo sono, quindi, di tre generi diversi: plastiche, energetiche e regolatrici.

La funzione plastica è affidata soprattutto alle proteine, che hanno il compito di formare, accrescere e mantenere i tessuti organici. In minor misura, anche i sali minerali contribuiscono alla costruzione e alla riparazione cellulare.

La funzione energetica viene svolta dai carboidrati e dai grassi. I carboidrati, divisi in zuccheri semplici e zuccheri complessi (amidi), forniscono energia di pronto utilizzo e di lunga durata. Gli zuccheri assunti in eccesso e non utilizzati subito, vengono trasformati in grassi o lipidi, fonte energetica di riserva. I grassi danno un apporto energetico doppio rispetto a quello dei carboidrati, ma di utilizzo più complesso e lento. Quando l'organismo non ha a disposizione zuccheri e grassi, ricava energia attraverso l'ossidazione delle proteine.

La funzione regolatrice e di protezione è svolta dalle vitamine, dai sali minerali e dall'acqua. Le vitamine agevolano il corretto svolgimento delle più svariate reazioni biochimiche, mentre i sali minerali svolgono soprattutto funzioni regolatrici del sistema nervoso. L'acqua, che partecipa a tutte le reazioni biochimiche che avvengono all'interno delle cellule, è fondamentale per l'organismo: la sua assenza o insufficienza, infatti, determinerebbe la morte dei tessuti.

Cos'è il metabolismo basale

Si definisce metabolismo basale il dispendio energetico minimo dell'organismo a digiuno da almeno 12 ore, a temperatura ambiente e in condizioni di assoluto riposo. Il metabolismo basale, indica quindi la quantità giornaliera minima di calorie necessarie ad una persona per l'espletamento delle attività puramente vegetative (come la funzione cardiaca e respiratoria, il mantenimento del tono muscolare, le secrezioni ghiandolari, ecc.).

Il dispendio energetico non è uguale per tutti, ma varia in base a molti elementi, come la corporatura, l'età, il sesso, le attività svolte, l'ambiente in cui si vive, lo stato di nutrizione, ecc.